F1 | Isola: “fermata la produzione Pirelli”

Confermato lo stop di Pirelli finché non si avrà un’idea per quanto riguarda il calendario del 2020, a confermarlo è proprio Isola. Scopriamone di più.

In questo momento

Anche nel mondo della Formula Uno sta regnando l’incertezza, dopo la cancellazione e il rinvio di otto gran premi, il primo in Australia, poi è toccato al Bahrain, Vietnam, ovviamente Cina, Olanda, Spagna, Monaco ed infine Azerbaijan, la F1 potrebbe quindi partire in estate.

Ed è proprio per questo che Mario Isola, in una recente intervista ha ammesso che i lavori all’interno della Pirelli si sono fermati. La produzione di pneumatici ripartirà quindi quando tutti avremo un’idea o una bozza del calendario del 2020.

Al momento:

I semafori dovrebbero spegnersi nel mese di giugno in Canada, a Montreal, ma anche qui, non ci sono delle certezze, la situazione infatti è monitorata dalla FIA giorno dopo giorno. La Formula Uno infatti, potrebbe ripartire anche da Singapore a settembre.

Le parole di Mario Isola:

Abbiamo interrotto la produzione delle gomme per le gare, almeno fino a quando non avremo certezze sul calendario. Le gomme che già abbiamo possono essere conservate anche per i prossimi appuntamenti”.

Ulteriori sviluppi sulla nuova bozza del calendario sono comunque attesi nei prossimi giorni.

Intanto, i piloti si tengono impegnati con i “gran premi virtuali” il primo, che ha visto una Renault in prima posizione è stato corso in Bahrain.

Pochissimi, anzi solo due i piloti di Formula Uno che hanno partecipato, stiamo parlando di Lando Norris e Nicholas Latifi, forse per stemperare l’ansia del primo gran premio ufficiale del giovane della Williams che ha preso il posto di Robert Kubica adesso terzo pilota all’Alfa Romeo.

Al momento, non si sa quando ci sarà il secondo gran premio virtuale e se parteciperanno altri piloti di Formula Uno, continuate a seguirci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *