F1 GP Qatar: Verstappen convocato dai commissari

Si è alzato il sipario sul Gran Premio del Qatar e ci sarebbe già una penalità, infatti, Max Verstappen durante le qualifiche di Losail non avrebbe rispettato la doppia bandiera gialla esposta dopo l’incidente del pilota francese dell’Alpha Tauri Pierre Gasly che ha danneggiato la sua monoposto salendo su un cordolo all’uscita di curva 15.

Ala anteriore andata e pilota fermo sul rettilineo del box con una gomma forata questo ha portato alla doppia bandiera gialla sventolata per qualche secondo.

Verstappen convocato dai commisari;

Il pilota olandese della Red Bull nella giornata di domani, alle 11:00 italiane dovrà recarsi dalla direzione gara per discutere quanto accaduto nel corso dell’ultimo tentativo nel Q3 sul circuito di Losail. A rischio anche Carlos Sainz e Valtteri Bottas per lo stesso motivo.

La pole l’ha conquistata Lewis Hamilton, dietro di lui Max Verstappen e Vallteri Bottas. Verstappen secondo quanto riferito, non avrebbe alzato il piede nonostante l’esposizione della doppia bandiera gialla, questo di conseguenza, potrebbe portare ad una penalità per il pilota della monoposto numero 33 in lotta per il Mondiale contro Lewis Hamilton.

Hamilton partirà dalla pole:

Dalla prima casella scatterà Lewis Hamilton, dietro di lui quindi, Verstappen e l’alfiere della Mercedes Valtteri Bottas.

A gran sorpresa quarto posto per Pierre Gasly e la sua Alpha Tauri, assente e male la Ferrari con un settimo posto di Carlos Sainz e solo tredicesimo Charles Leclerc, eliminato alla fine del Q2. Undicesimo posto per Sergio Perez. Di seguito la griglia di partenza del Gran Premio del Qatar di domani:

La griglia di partenza del GP del Qatar:

  1. Lewis Hamilton – Mercedes 1:20.827
  2. Max Verstappen – Red Bull 1:21.282
  3. Valtteri Bottas – Mercedes 1:21.478
  4. Pierre Gasly – Alpha Tauri 1:21.640
  5. Fernando Alonso – Alpine 1:21.670
  6. Lando Norris – McLaren 1:21.731
  7. Carlos Sainz – Ferrari 1:21.840
  8. Yuki Tsunoda – Alpha Tauri 1:21.881
  9. Esteban Ocon -Alpine 1:22.028
  10. Sebastian Vettel – Aston Martin 1:22.785
  11. Sergio Perez – Red Bull
  12. Lance Stroll – Alpha Tauri
  13. Charles Leclerc – Ferrari
  14. Daniel Ricciardo – McLaren
  15. George Russell – Williams
  16. Kimi Raikkonen – Alfa Romeo
  17. Nicholas Latifi – Williams
  18. Antonio Giovinazzi – Alfa Romeo
  19. Mick Schumacher – Haas
  20. Nikita Mazepin – Haas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *